Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Alamo Rental Car
    Avis Car Rental
    Budget Rental Car
    Dollar Car Rental
    Europcar
    Hertz
    National Car Rental
    Sixt Rent a Car
    Noleggio auto in tutto il mondo

    Ricerca blog


    Categorie

    Ricerca blog in corso......

    Cosa fare e cosa non fare all'estero

    Viaggiando all'estero avrete certamente notato che non tutto funziona come a 'casa'. Ci sono abitudini non sempre condivise tra tutti i popoli. Conoscere la cultura dei Paesi che si visitano puo' certamente aiutare a rendere il viaggio un'esperienza più completa: sono infatti proprio le differenze culturali la vera ricchezza di un viaggio. Vi presentiamo ora una breve guida di comportamenti da evitare in alcuni Paesi, in modo da godersi al meglio e senza imprevisti il proprio soggiorno!


    Francia

    Non salutare con una stretta di mano quando ci aspetta un bacio sulla guancia: generalmente, se si saluta una donna, la stretta di mano viene considerata maleducata. Se siete indecisi lasciate che sia il vostro interlocutore a fare la prima mossa!Non regalate garofani ai vostri amici: in Francia sono infatti i fiori tradizionali per i funerali, che simboleggiano cordoglio e sfortuna.


    Austria

    Non ordinate mai l'acqua del rubinetto. Potrà sembrarvi strano, considerando che la qualità dell'acqua corrente in Austria è molto alta, provenendo dalle Alpi. Tuttavia, richiedere l'acqua del rubinetto, viene considerato maleducato. In alcuni casi al ristorante vi potrebbero addirittura far pagare un bicchiere d'acqua. Chiedete sempre il menu poiché, per legge, tutto ciò che viene venduto deve essere indicato e avere il relativo prezzo, quindi anche il bicchiere d'acqua. Per evitare problemi vi consigliamo comunque di ordinare una bottiglia di acqua minerale naturale ('Mineralwasser ohne Kohlensäure'). Per fortuna nella maggior parte dei caffè questo problema non si pone, poiché il caffè viene sempre servito con un bicchiere di acqua senza costi aggiuntivi.Stringere la mano a tutti i presenti: in Austria, se entrate in una stanza in cui ci sono altre persone, presentatevi e stringete la mano a ognuno.


    Spagna

    Per i vegetariani potrebbe essere un problema mangiare in Spagna, il Paese del 'jamon' e del 'chorizo', dove il maiale regna sovrano. In Spagna chiaramente crescono numerose verdure, ma vengono servite per lo più come antipasti o come contorni. Nelle grandi città avrete più scelta, ma non aspettatevi di trovare ad esempio il tofu nei bar locali o nelle taverne.Non sottovalutate le tapas, soprattutto se avete un budget da rispettare. Le tapas non sono infatti solo un modo per immergersi nella cultura spagnola, bensì anche un'occasione per mangiare senza spendere molto. Sono generalmente molto economiche e a volte vengono servite gratuitamente se ordinate un drink, ad esempio a Granada o Madrid.Non girate in strada in bikini o costume da bagno. Viene infatti consideto inappropriato e di cattivo gusto e in alcune città come Malaga, Barcellone e Palma di Mallorca è considerato illegale. Potrete essere sanzionati con una multa tra i 100 e i 200 euro.


    Germania

    Non camminate sulla pista ciclabile! Le piste ciclabili sono chiaramente contrassegnate e per questo motivo riservate ai soli ciclisti. Oltre a essere proibito, rischiate anche di essere insultati o addirittura investiti dal ciclista di turno.Non gettate nella spazzatura i vuoti delle bottiglie d'acqua. Su ogni bottiglia c'è infatti una cauzione di 25 cent che viene rimborsata se si riconsegna la bottiglia. Questo sovrapprezzo mira ad incoraggiare le persone a riciclare la plastica, invece di gettarla tra i rifiuti comuni.Mai attraversare la strada con il semaforo rosso. Sarete infatti passibili di multa, così come se attraversate in luoghi non designati.


    Grecia

    Il gesto da non fare assolutamente in Grecia è il cosiddetto 'moutza', ovvero il palmo della mano aperto rivolto verso l'altra persona. È infatti considerato un gesto estremamente offensivo ed esprime disgusto. Infatti i greci, per indicare il numero cinque con le mani, tengono sempre il palmo rivolto verso di se'.Non dimenticate: se siete invitati a cena da greci, è buona abitudine portare sempre un piccolo pensierino. Fiori, cioccolato o un vino di buona qualità sono molto apprezzati. Attenzione ai regali troppo costosi: vanno bene solo se chi vi ospita è in grado di ricambiare senza sentirsi in difficoltà.Non insistete per pagare il conto se uscite con amici greci: proponetevi ma non insistete. Insistere puo' essere considerato un insulto.


    Olanda

    Evitare un eccessivo contatto fisico in pubblico: generalmente gli olandesi sono molto riservati, quindi meglio evitare gesti troppo espansivi come abbracci e pacche sulle spalle.Siate gentili ed educati con tutti, indipendentemente dal rango sociale. Nella cultura olandese è infatti molto forte il concetto di uguaglianza e ogni cittadino deve essere trattato nello stesso modo.Entrando in un risotrante non aspettate che vi venga assegnato un tavolo: ci si siede al primo tavolo libero!


    Regno Unito

    Da non confondere 'Inghilterra' con 'Gran Bretagna' o 'inglese' con 'british': tale confusione puo' essere considerata ignorante e irrispettosa. Gli inglesi sono i cittadini dell'Inghilterra mentre i britannici sono i cittadini della Gran Bretagna, che comprende, oltre alla stessa inghilterra, anche la Scozia e il Galles. Il Regno Unito, invece, comprende la Gran Bretagna e l'Irlanda del Nord. Esistono differenze culturali e linguistiche tra tutti questi Paesi del Regno Unito e per questo motivo i cittadini non amano essere chiamati indistintamente 'inglesi'. >Non parlate male della Regina: non è saggio criticare la monarchia. Criticare i politici è invece ammissibile in quanto non godono di una grande approvazione tra i cittadini.Non prendete alla lettera i saluti di rito come 'How are you (come stai?)'. Questa espressione equivale a dire 'ciao' e non necessita una risposta completa. A meno che non si tratti di un amico o di un familiare, chi vi rivolge tale domande non necessariamente vuole avere dettagli sul vostro stato d'animo. Rispondere seriamente - enunciando ad esempio i propri problemi - potrebbe portare ad una situazione scomoda e imbrazzante. La risposta che ci si attende è 'Fine thanks, and you (bene grazie e tu/Lei?)'

    Ricerca blog


    Categorie