Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti

    AUTONOLEGGIO LOW COST A PALERMO

    Noleggio auto in tutto il mondo
    Alamo Rental Car
    Avis Car Rental
    Budget Rental Car
    Dollar Car Rental
    Europcar
    Hertz
    National Car Rental
    Sixt Rent a Car
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Perché prenotare con noi
    • Confronto delle migliori offerte
    • Cancellazione gratuita 48h prima del ritiro auto
    • Nessuna tassa sulla carta di credito
    • Supporto telefonico lun-sab
    • 24.000 sedi di noleggio in tutto il mondo

    Noleggio auto a Palermo con Auto Europe

    Palermo, con i suoi 670.000 abitanti, è una delle città più grandi e importanti del Sud Italia. La sua storia, che risale probabilmente ai tempi dei Fenici, si è dipanata nel corso dei secoli e delle varie dominazioni, che hanno lasciato nell'immenso patrimonio artistico e architettonico della città tracce evidenti e ancor oggi ammirate da milioni di turisti. Il capoluogo siciliano, un vero e proprio scrigno di tesori, è stato a lungo un ponte solido tra il mondo cristiano e quello musulmano, ed è affascinante aggirarsi tra le vestigia delle civiltà passate, che si intrecciano e si mescolano nelle piazze, nei quartieri, nella toponomastica e nelle facce dei suoi abitanti.

    Auto Europe è una compagnia di intermediazione per l'autonoleggio attiva in ben 135 Paesi nel mondo. Grazie ai numerosi partner con cui lavoriamo confrontiamo i diversi prezzi presenti sul mercato permettendovi quindi di scegliere l'offerta più vantaggiosa. Prenotare un noleggio auto a Palermo è semplicissimo: basta compilare il motore di ricerca posto sulla sinistra di questa pagine o chiamare il numero +39 06 948 045 37. Se avete ancora dubbi date un'occhiate alle ultime recensioni sul noleggio auto a Palermo e troverete feedback interessanti lasciati dai nostri clienti.

    Com'è il traffico a Palermo?

    La situazione del traffico a Palermo non è certamente delle più semplici: infatti contende a Roma e a Napoli l'ingrato titolo di città più caotica d'Italia. Per cercare di regolamentare meglio la circolazione delle auto in città, e anche al fine di tutelare la salute dei palermitani, abbattendo i tassi d'inquinamento, si è provveduto alla creazione di una vasta zona a traffico limitato (ZTL). Le modalità di funzionamento di tale ZTL sono capillarmente descritte nel sito dedicato alla mobilità sostenibile del Comune di Palermo. In generale, per chi non è residente, l'accesso nella ZTL è consentito previo pagamento dell'importo dovuto per l'apposito pass (giornaliero, mensile o semestrale), anche se sono comunque impossibilitati ad entrare i veicoli più inquinanti, a meno che non siano di proprietà di persone residenti.

    In generale, poi, è da tenere presente che la ZTL opera dall 8 alle 20 dei giorni feriali, mentre non è attiva il sabato, la domenica e i festivi.

    Dove posso parcheggiare il mio autonoleggio a Palermo?

    Per chi cerca parcheggio a Palermo e non conosce a menadito la città, la ricerca di un parcheggio gratuito, soprattutto se nelle vicinanze del centro, è un'opera praticamente vana: ecco perché, anche per ragioni di sicurezza, è certamente più saggio affidarsi a parcheggi custoditi, che si trovano numerosi nelle zone centrali o semicentrali, anche nei pressi della stazione centrale e di quella di Palermo Notarbartolo. Nella ZTL, come detto, non è possiible accedere sanza pass e quindi non è possibile parcheggiare se se ne è sprovvisti, mentre molto diffuse sono anche le cosiddette zone blu, costituite da 15 aree delimitate (di cui 3 solo estive), contrassegnate con le sigle da P1 a P17. In ciascuna di esse è applicata una tariffa oraria di 1 euro, con orario dalle ore 08.00 alle ore 14.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 di tutti i giorni feriali; esiste anche la possibilità di un abbonamento per 30 giorni, al costo di € 35,00.

    Aeroporto di Palermo

    L'aeroporto internazionale Falcone e Borsellino di Palermo Punta Raisi è dal 1960 l'aeroporto di Palermo, avendo preso il posto del percedente aeroporto di Boccadifalco, destinato da allora al solo traffico militare. Si trova a circa 35 km dalla città, ed è il decimo tra gli aeroporti italiani più trafficati, il terzo nel Sud Italia, dopo Catania e Napoli. E' dotato di due piste ed è stato recentemente ammodernato sia nel settore arrivi che in quello delle partenze.

    Tra i lavori in corso, il più importante è quello che preve il potenziamento del collegamento ferroviario tra Punta Raisi e Palermo con il cosiddetto Trinacria Express; il servizio, sospeso dal 2015 e di prevista riattivazione nel corso del 2018, collega la città con l'aeroporto in circa 45 minuti. Attualmente sono attivi diversi servizi di autolinee, che collegano l'aeroporto non solo con Palermo, ma anche con numerosi altri importanti centri (Trapani, Agrigento, Sciacca ecc.). Ritira un noleggio auto a Palermo aeroporto e potrai subito partire per le tue indimenticabili vacanze in Sicilia.

    Nome ufficiale: Aeroporto Falcone-Borsellino, conosciuto anche come Palermo Punta Raisi (PMO)
    Sito web: gesap.it
    Telefono: 800 541 880

    Cosa fare a Palermo

    Il capoluogo della Sicilia, con la sua storia millenaria, è stata ed è una delle città più importanti che si affacciano nel Mar Mediterraneo. La sua storia si intreccia perciò con quella dei Fenici, dei Greci, dei Romani, per poi continuare, dopo la caduta dell'Impero Romano, con i Bizantini, i Musulmani, i Normanni, e tanti altri fino ad arrivare al Regno delle Due Sicilie e poi al Regno d'Italia. Bene, nella città ognuno di questi popoli ha lasciato tracce e testimonianze importantissime e visibili ancora oggi. Palermo è una città dai tanti aspetti, nelle sue architetture, nel suo sviluppo confuso, nei suoi celebri mercati all'aperto, nella gastronomia e nei volti delle persone che ci vivono. E' una città che porta in se anche le ferite profonde di tanti eventi e dominazioni che hanno lasciato anche povertà e sfruttamento, ma negli ultimi anni si è cercato di recuperare e portare a fruizione anche quelle aree del centro degradate e lasciate a se stesse. Una visita a Palermo è perciò qualcosa che continua a sorprendere per le ricchezze che ogni volta vengono portate alla luce e valorizzate.

    • La Cattedrale: la Cattedrale di Palermo, iniziata nel 1185, è dedicata alla Santa Maria Vergine Assunta, anche se al suo interno una cappella assai frequentata è dedicata a santa Rosalia, patrona della città e amatissima da tutti i palermitani. Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco insieme alle cattedrali di Cefalù e Monreale, è un edificio imponente che rispecchia, con le sue stratificazioni di stili, la complicata storia della città; ha la particolarità di avere, oltre la facciata principale, altri tre prospetti ugualmente ricchi di interesse e di opere d'arte.

    • Il Palazzo dei Normanni: inaugurato nel 1130, è uno dei monumenti più visitati della città, ancorchè ancor oggi sia la sede dell'Assemblea Regionale Siciliana. Patrimonio dell'Unesco dal 2015, è stato palazzo reale, imperiale sotto Federico II e poi sede del Parlamento Siciliano durante il Regno delle Due Sicilie. Al suo interno, oltre alle numerose sale riccamente decorate e arredate, spicca la Cappella Palatina, nata come cappella privata nel 1140. Dedicata ai Santi Pietro e Paolo, è giustamente nota per la sbalorditiva decorazione in mosaici bizantini, ricchissima e ben conservata, uno degli esempi più alti in Italia di questo stile decorativo.

    • I mercati: Palermo è una città "popolare", e inj passato il luogo di ritrovo del popolo era essenzialmente il mercato. A Palermo ce ne sono ben tre che hanno secoli di storia alle spalle, e che sono meta di turisti e curiosi e fonte di ispirazione di artisti (tra cui ricordiamo soprattutto il siciliano Renato Guttuso). Il primo e forse più noto è la Vucciria, vicino al porto e nato inizialmente come mercato della carne, poi divenuto il mercato del pesce per eccellenza. Coloratissimo e assordante (per le grida dei venditori, tant'è che in siciliano vucciria è sinonimo di frastuono), è ancora oggi frequentatissimo. Molto conosciuto è anche Ballarò, il più antico dei mercati storici di Palermo, e destinato soprattutto alla vendita di frutta e verdura proveniente dalle campagne circostanti (siamo nel pieno della fertile Conca d'Oro). Infine molto amato dai locali è anche Il Capo, mercato che prende nome e si identifica con l'omonimo quartiere.

    • La Zisa: L'affascinante storia della dominazione degli arabi e dei normanni in Sicilia ha lasciato tracce in alcuni meravigliosi edifici che hanno il pregio di avere pochi uguali, per coerenza stilistica e stato di conservazione, nel resto dell'Italia. La Cuba, la Cubula e sopratutto la Zisa sono i gioielli dello stile arabo-normanno risalenti all'XI - XII secolo. La Zisa, in particolare,  nasce come dimora estiva dei re, è databile intorno al 1165, e sitrova all'interno del parco reale normanno denominato Genoardo. Tutti questi nomi, nonchè lo stile architettonico, tradiscono la loro origine araba: e infatti oggi la Zisa ospita il Museo d'Arte Islamica ed è Patrimonio dell'Unesco dal 2015.

    • L'Orto Botanico: iniziato nel 1789, e situato a ridosso del quartiere della Kalsa, l'Orto Botanico di Palermo è una delle tante meraviglie "minori" di questa città che meritno sicuramnete una visita attenta. Grazie anche al clima particolarmente favorevole, l'Orto Botanico palermitano ospita oltre 12.000 specie di piante diverse, alcune molto rare e altre che, perfettamente adattatesi al clima del luogo, hanno assunto dimensioni veramente mastodontiche. Nato come luogo di produzione di piante officinali, l'Orto fu, nel corso dei secoli scorsi, il luogo privilegiato di acclimatamento per le piante esotiche che i botanici e i direttori degli Orti nordeuropei intendevano importare nei loro Paesi. Oggi rappresenta anche una piacevole oasi di frescura durante le torride giornate estive, oltre che un importante centro di studi e progetti in materia di botanica.

    Le migliori escursioni con il mio noleggio auto a Palermo

    Monreale

    Solo 5 km. separano questo centro di 39.000 abitanti dal capoluogo siciliano, di fatto formando un unico agglomerato urbano. La cittadina di Monreale è di fondazione normanna, e proprio a questo periodo risale la costruzione dell'opera d'arte più conosciuta della città, il suo Duomo, inserito con quello di Palermo e quello di Cefalù nei Patrimoni dell'Umanità dell'Unesco. Il suo interno, magnificamente decorato con mosaici bizantini che si estendono per oltre 7.500 metri quadri e che risalgono al periodo tra il XII e il XIII secolo, è letteralmente illuminato dalla mole del Pantocrator, il Gesù Pantocratore di bellezza così intensa da lasciare letteralmente senza fiato!

    Mondello

    E' una frazione di Palermo, ma, soprattutto, è la spiaggia della città che potrete comodamente raggiungere con il vostro autonoleggio a Palermo. Luogo d'ambientazione del set del Gattopardo di Luchino Visconti, incastonata tra il Monte Pellegrino e il Monte Gallo, è caratterizzata da una spiaggia di sabbia bianca e finissima, e si estende per circa 1,5 km. Ma, oltre che per la spiaggia, Mondello è stata, e ancora in gran parte è, il luogo di incontro e di vacanze delle famiglie benestanti del capoluogo siciliano; ne sono testimonianza le numerose costruzioni in stile art nouveau e liberty risalenti ai primi anni del Novecento, di cui esempio più noto è l'Antico Stabilimento Balneare, costruito su una palafitta proprio sul mare.

    Cefalù

    Questa cittadina di circa 14.000 abitanti, posta a 70 km da Palermo e nella lista dei borghi più belli d'Italia, è il luogo dove si trova la terza cattedrale che, insieme a quella di Palermo e di Monreale, sono state dichiarate Patrimonio dell'Umanità Unesco nel 2015. Anche in questo caso stiamo parlando di un esempio altissimo di stile arabo-normanno risalente al XII secolo, meta di migliaia di visitatori ogni anno. Ma a Cefalù il turista viene anche per la bellezza delle sue spiagge e dei suoi dintorni, ma anche per una visita al bellissimo Parco delle Madonie di cui la cittadina fa parte.

    Informazioni geografiche e cenni storici

    Palermo, capoluogo della regione Sicilia, è il quinto comune più densamente popolato d'Italia. Considerando la sua posizione geografica, Palermo è stato da sempre un importante centro di transito tra l'Europa e l'Asia. La sua storia bimillenaria inizia con i Fenici, tra il VII e il VI secolo a.C.; poi, divenuta città romana con il nome di Panormus, ebbe ruolo di guida della Provincia di Sicilia. Le successive dominazioni (i Vandali, ma soprattutto i Bizantini e i Saraceni) lasciarono tracce indelebili e preziosissime, che raggiunsero l'apice con la dominazione normanna, al cui stile si ispirano alcune delle più belle chiese presenti in città e provincia. Da allora, attraverso alterne vicende, è comunque rimasta la capitale del Regno di Sicilia fino alla dominazione borbonica, quando, dopo essere stata capitale del Regno delle Due Sicilie nel 1816-1817, ne rimase comunque la seconda città per importanza. È dunque un centro ricco di storia e cultura, visitato ogni anno da numerosi turisti provenienti da ogni parte del mondo. Anche grazie al suo clima mite, Palermo è una destinazione fruibile in qualsiasi periodo dell'anno. Spesso Palermo rappresenta anche il punto di partenza di un tour più esteso della Sicilia. Con un autonoleggio a Palermo potrete raggiungere facilmente Trapani e proseguire alla scoperta della parte occidentale dell'isola. Oppure scegliere qualche arcipelago e le loro isole meravigliose per una vacanza da sogno. Ma anche sostando in città e visitando i dintorni, Palermo e la sua storia millenaria offrono un tale varietà di luoghi e storie così affascinanti da rimanere incantati: e non stiamo parlando solo dei suoi monument, ma anche della sua cultura, della passione dei suoi cittadini per il teatro e il belcanto, per le tradizioni legate all'arte dei pupari o i sapori forti del cibo da strada, tra cui spicca il leggendario pani ca meusa, gustosissimo ma per palati forti!

    Come muoversi a Palermo

    Il trasporto pubblico a Palermo è operato da autobus (più di 50 linee) e tram (4 linee) ed è gestito dall'azienda AMAT. Un biglietto costa €1,40 e ha una durata di 90 minuti dalla convalida. Se il biglietto è acquistato a bordo, della medesima durata, occorre aggiungere 40 centesimi. C'è anche la possibilità di acquistare un biglietto giornaliero della durata di 24 ore al costo di €3,50, nonchè altre tipologia di durata più lunga, particolarmente utile per chi si ferma in città per qualche giorno. Vi sono poi parecchie tipologie di abbonamenti con un occhio di riguardo per gli studenti, i frequentatori dell'Erasmus e gli anziani over 65 anni. L'aeroporto Punta Raisi, come detto, sarà nuovamente collegato, a partire dai primi mesi del 2018, con la stazione di Palermo Centrale dal treno Trinacria Express: il costo del biglietto era di €5,80 e la durata del viaggio circa un'ora.

    Link utili

    Ufficio del turismo di Palermo

    Comune di Palermo

    Recensioni dei clienti - Trustpilot