Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Alamo Rental Car
    Avis Car Rental
    Budget Rental Car
    Dollar Car Rental
    Europcar
    Hertz
    National Car Rental
    Sixt Rent a Car
    Noleggio auto in tutto il mondo

    Ricerca blog


    Categorie

    Ricerca blog in corso......

    Archeologia industriale a Roma

    Lo sviluppo dell’industria e dei suoi stabilimenti ha sicuramente cambiato molte aree delle principali città: in luoghi con ampio spazio a disposizione, generalmente in quelle che un tempo erano le periferie delle aree urbane, tra il XIX e l’inizio del XX secolo sono sorte numerose, enormi costruzioni, spesso opera di architetti famosi e in grado di combinare la funzionalità con l’estetica.Quasi sempre, però, con l’evoluzione delle tecnologie, questi impianti sono diventati obsoleti e quindi destinati ad essere abbandonati: l’archeologia industriale è proprio quella forma moderna di “archeologia” volta a recuperare, anche se con diverse funzioni, e rendere agibile al pubblico questi edifici che, un tempo periferici, quasi sempre oggi si trovano invece, “circondati” dalla città, nel frattempo cresciuta.Roma, da questo punto di vista, offre tanti esempi di archeologia industriale, alcuni già mirabilmente recuperati, altri che attendono ancora di conoscere la loro sorte: e, nella Capitale, molte di queste strutture si trovano nella zona, un tempo periferica, del quartiere Ostiense, con propaggini verso Testaccio e la zona del Porto fluviale.Proprio la presenza del porto sul Tevere, insieme alla costruzione della linea ferroviaria, resero questa zona particolarmente appetibile per chi voleva costruire insediamenti industriali: di questi, i più rilevanti, visto anche il notevole recupero che ne è stato fatto sono la Centrale Montemartini e il Mattatoio a Testaccio, ma sicuramente degni di menzione sono anche il Gazometro e i Mercati Generali.La Centrale Montemartini, inaugurata nel 1912, situata nella via Ostiense, era una centrale termoelettrica che è rimasta in funzione fino alla fine degli anni Sessanta; ormai definitivamente superata dal punto di vista tecnologico, è stata però recuperata, in modo veramente mirabile, e oggi ospita un museo con una collezione permanente di statue risalenti alla Repubblica e all’Impero di Roma, inserite in un ambiente di contrasto/armonia con i macchinari della vecchia centrale.Dedicata invece principalmente alle esposizioni temporanee di arte contemporanea è l’ex Mattatoio di Testaccio, che, progettato sul finire dell’Ottocento, ha svolto la funzione di mattatoio fino al 1975: dopo di che, l’enorme area è stata oggetto di numerosi interventi di recupero, tra cui il più rilevante è sicuramente la creazione del Macro Testaccio, seconda sede del Museo di Arte Contemporanea di Roma (la cui sede “storica” sta in via Nizza).Infine, un cenno va fatto sicuramente ai quattro gasometri (o gazometri) chiaramente visibili arrivando nei pressi della stazione Ostiense: anche in questo caso si tratta di strutture, un tempo destinate all’immagazzinamento del gas di città, da tempo ormai tecnologicamente superate, che però conservano un fascino particolare, e a cui ha sicuramente giovato la “valorizzazione” che ne ha fatto il regista italo-turco Ferzan Ozpetek, facendoli comparire come quinta in diversi suoi film di successo.E invece, per ciò che concerne gli (ex) Mercati Generali, qui la scommessa è ancora apertissima: l’idea originaria era quella di recuperare solo gli edifici più pregevoli, abbattendo quelli più compromessi, risalenti agli anni Venti; i lavori sono ancora in corso e, considerato il periodo di crisi, sono destinati a protrarsi ancora a lungo; vedremo se anche stavolta si riuscirà a salvaguardare la memoria storica di una zona che, con gli anni, è diventata una zona cult per la “movida” romana.Se poi volete anche voi segnalarci qualche “monumento” di archeologia industriale che ritenete particolarmente meritevole di attenzione, l’area per lasciare i commenti è a vostra disposizione!Il team Auto Europe

    Ricerca blog


    Categorie