Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Alamo Rental Car
    Avis Car Rental
    Budget Rental Car
    Dollar Car Rental
    Europcar
    Hertz
    National Car Rental
    Sixt Rent a Car
    Noleggio auto in tutto il mondo

    Ricerca blog


    Categorie

    Ricerca blog in corso......

    I dintorni di Madrid

    La capitale della Spagna è una città straordinariamente ricca di bellezze artistiche e di cultura, con una vita notturna molto vivace e decine di eventi ogni giorno, tra spettacoli, teatro, cinema e concerti.Se però, per una giornata, volete staccarvi dai ritmi urbani e immergervi in un ambiente più rilassante, ma altrettanto affascinante, i dintorni di Madrid offrono ugualmente tante possibilità: vediamone insieme qualcuna.Chi ama i complessi monumentali, simbolo della grandezza della monarchia spagnola, non potrà certo mancare la visita al complesso dell’Escorial: situato a circa 50 km. dalla capitale, è stato costruito a partire dal 1563 e finito dopo poco più di trent’anni, e, accanto alla sua originaria funzione di monastero, è stato soprattutto residenza dei Reali di Spagna (Filippo II e Carlo V in particolare) e pantheon della famiglia reale.Il complesso, nella sua imponenza e severità, è riconosciuto come uno dei vertici dell’architettura manieristica tipica del tardo Cinquecento, e attrae ogni anno milioni di visitatori anche per la grande quantità di opere d’arte che vi sono custodite.

    Plaza Mayor a Madrid, Spagna.[/caption]Proseguendo sulla stessa strada, per altri 60 km. circa, si giunge al capoluogo più alto della Spagna, Avila, situato a 1.131 m. s.l.m. e città natale della celebre Santa Teresa: vissuta nel XVI secolo, è stata testimone del periodo di maggiore prosperità della città, le cui vestigia sono ancora oggi ben visibili, soprattutto nell’impressionante cinta muraria che, insieme alle sue numerose chiese, costituisce dal 1985 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.A soli 31 km. da Madrid, lungo le rive del fiume Henares, sorge invece la città di Alcalà de Henares, anch’essa, grazie alla sua antica e rinomata università, riconosciuta, dal 1998, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco: ma questa bella cittadina, che grazie alla sua vicinanza con Madrid ha vissuto negli ultimi trent’anni una vera e propria impennata demografica, raggiungendo i 200.000 abitanti (erano 25.000 nel 1960), deve la sua fama mondiale anche al fatto di essere la città natale del più noto scrittore spagnolo di tutti i tempi, quel Miguel de Cervantes inventore dell’immortale figura di Don Chisciotte.Se invece ci spostiamo verso il sud, a soli 50 km. da Madrid incontriamo la cittadina di Aranjuez, nella quale spicca, in una regione particolarmente arida e desolata, la maestosità degli edifici reali, risalenti allo stesso periodo e agli stessi architetti ch progettarono l’Escorial, e i bellissimi giardini; e proprio ispirandosi al “suono” di questi giardini, il celebre compositore cieco Joaquin Rodrigo compose il suo Concierto de Aranjeuz, una delle opere per chitarra spagnola più famosa ed eseguita, oltreché fonte di ispirazione per numerosi musicisti di estrazione jazz, come Miles Davis e Chick Corea.Forse però il più celebre dei dintorni della capitale spagnola è la città di Toledo, sulle rive del Tago a poco più di 70 km. da Madrid: da nobile “decaduta” (fu infatti capitale dell’impero spagnolo sotto Carlo V) ha conservato una quantità strabiliante di monumenti civili ma, soprattutto, religiosi: ancora oggi, infatti, all’arcivescovo di Toledo spetta il ruolo di Primate di Spagna, così come alla sua cattedrale, risalente al XIII secolo e in purissimo stile gotico, spetta la palma di un delle chiese più belle dell’intera Penisola Iberica. Toledo poi, è anche conosciutissima per la lavorazione dell’acciaio e per la produzione di spade e coltelli di tecnica raffinatissima e apprezzata ancora oggi.

    La conclusione delle nostre “fughe” da Madrid si realizza con l’incontro di un altro luogo proclamato Patrimonio dell’Umanità: siamo a circa 90 km., in direzione nord, e ci troviamo nella deliziosa cittadina di Segovia, dove gli inverni sono particolarmente rigidi, e le estati torride; d’altronde ci troviamo a più di 1.000 m. s.l.m., ed anche qui gli antichi Romani hanno lasciato la traccia più evidente del loro passaggio con i resti monumentali dell’acquedotto. Voluto dall’imperatore di origine spagnola Traiano nel I secolo d.C., è costruito su due spettacolari ordini di arcate sovrapposti: sull’altura opposta troviamo invece il castello dell’Alcazar, risalente all’XI secolo e ricostruito nel XIV secolo e nel centro città svetta la mastodontica cattedrale, caratterizzata da una massiccia torre campanaria alta 110 metri.Insomma, con un'auto a noleggio a disposizione, potete paradossalmente pensare di fare una vacanza di una settimana a Madrid, senza visitare Madrid!!! Non ve lo consigliamo certamente, perché la capitale spagnola ha sempre tanti aspetti da scoprire e gustare, ma il nostro suggerimento è quello di allargare l’orizzonte del vostro viaggio ed apprezzare la grandezza delle opere di uno degli imperi mondiali dei secoli scorsi anche nelle città che circondano la metropoli madrilena.

    Ricerca blog


    Categorie