Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Alamo Rental Car
    Avis Car Rental
    Budget Rental Car
    Dollar Car Rental
    Europcar
    Hertz
    National Car Rental
    Sixt Rent a Car
    Noleggio auto in tutto il mondo

    Ricerca blog


    Categorie

    Ricerca blog in corso......

    Per chi viaggia in autostrada

    Le autostrade, che attraversano l’Italia da nord a sud (e da est a ovest) sono sicuramente la via più rapida, e sicura, per chi viaggia in auto e ha necessità di raggiungere la propria destinazione nel più breve tempo possibile; ecco perché, a parte chi sceglie le strade statali e provinciali per un viaggio di piacere, a ritmo lento, molti automobilisti si servono dell’autostrada quasi come fosse un “partner” di lavoro, uno strumento del quale però è bene conoscere le regole, per viaggiare sempre in sicurezza.Dunque, Auto Europe vi invita a tenere una guida corretta a bordo della vostra auto a noleggio e a tener presente i servizi offerti dalle autostrade per fare in modo che il vostro viaggio risulti il più comodo e veloce possibile. La prima cosa che occorre fare è informarsi, ed infatti proprio “viaggiare informati” è lo slogan che da sempre caratterizza il CCISS (Centro di Coordinamento Informazioni sulla Sicurezza Stradale) che, coordinando tutte le varie autorità, pubbliche e private, che hanno competenze sulle strade italiane, fornisce preziosissimi servizi, anche interattivi, sulle condizioni della viabilità, tramite il celebre “Onda Verde” sulle stazioni Radiorai, o sull’apposito canale radiofonico “Isoradio”.Una volta a bordo, quindi, chi viaggia per lavoro ha necessità di “tagliare” sui tempi morti, in particolare quando si tratta di arrivare ai caselli per il pagamento del pedaggio; qui, le modalità di pagamento sono le più varie, e dipendono anche, come ovvio, anche dall’importanza dell’uscita autostradale e dunque dal numero dei caselli predisposti.In generale, possiamo dire che in molti casi l’operatore in presenza per il pagamento in contanti (opzione ancor oggi preferita dalla maggioranza dei viaggiatori occasionali) è oggi sostituito dalla cassa automatica self service, abilitata a tutte le funzioni compreso anche il rilascio della ricevuta cartacea di attestazione del pagamento.Ma per chi usa spesso l’autostrada le soluzioni più comode sono il pagamento con carta di credito o bancomat (che generalmente hanno code più brevi, ma per le quali è comunque necessario “perdere” un po’ di tempo per effettuare l’operazione) o con la viacard, che permette di addebitare i pedaggi direttamente sul conto corrente bancario; tramite la viacard si può accedere poi al servizio telepass, che consente, attraverso una mini centralina a batteria da installare sull’auto, di pagare il pedaggio con il sistema viacard senza neppure fermarsi al casello.E’ bene poi ricordare che, per i titolari di partita IVA, per ottenere la fattura con la relativa intestazione dei pedaggi il cui pagamento è stato effettuato al casello, occorre inviare l’attestazione dei pagamenti insieme al modulo reperibile sul sito di “Autostrade per l’Italia”, la società di gestione della rete autostradale, che provvederà all’invio della fattura entro 90 giorni; e comunque, la necessaria assistenza per i servizi di pagamento e di fatturazione è a disposizione presso i “Punti Blu” disseminati lungo le autostrade italiane.Abbiamo parlato al’inizio dell’importanza per chi viaggia per lavoro, di poter percorrere l’autostrada informato e in sicurezza: perché questo accada, però, è necessaria la collaborazione di tutti, in primo luogo di questi utenti “professionali”; e, per evitare che l’ansia di arrivare prima ci porti a superare i limiti di velocità, mettendo a repentaglio la vita nostra e degli altri, è attivo lungo gran parte della rete di autostrade italiane il sistema “Tutor” che, in collaborazione con la Polizia di Stato, rileva, per un tratto che va dai 10 ai 25 km., la velocità di un veicolo, registrando quindi non più il singolo picco, ma l’”attitudine” alla guida veloce, che, se superiore ai limiti consentiti, darà luogo alla relativa contravvenzione; insomma, un sistema innovativo, che punisce chi tende a guidare per lunghi tratti oltre la velocità permessa.Come vedete dunque, l’autostrada ci aiuta a guidare meglio e in sicurezza, ma anche noi dobbiamo essere sempre pronti a rispettare le regole, noi stessi e le altre persone che insieme a noi percorrono ogni giorno le strade d’Italia!

    Ricerca blog


    Categorie