Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Alamo Rental Car
    Avis Car Rental
    Budget Rental Car
    Dollar Car Rental
    Europcar
    Hertz
    National Car Rental
    Sixt Rent a Car
    Noleggio auto in tutto il mondo

    Ricerca blog


    Categorie

    Ricerca blog in corso......

    Mare e miniere in Sardegna: un insolito itinerario di vacanza

    Miniere e mare in SardegnaLa Sardegna è conosciuta in tutto il mondo per le sue meravigliose coste, il mare incontaminato e le lunghe spiagge di candida sabbia. Ma al turista che cerca qualcosa in più, e che non vuole limitarsi ad una vacanza di solo relax, sa offrire mille occasioni diverse per conoscere un’altra faccia dell’Isola, e cioè la sua storia, le sue tradizioni e la sua cultura. Così, con una autonoleggio in Sardegna, è possibile avventurarsi per tanti itinerari affascinanti e insoliti, destinati a rimanere indelebilmente scolpiti nei nostri ricordi.Oggi, per esempio, vogliamo suggerire un suggestivo itinerario nella zona “mineraria” per eccellenza della Sardegna, ovvero il Sulcis-Iglesiente: le miniere sarde sono ormai quasi tutte chiuse, ma hanno lasciato, dapprima come pericolose rovine, ora come affascinanti esempi di archeologia industriale, edifici, borghi, gallerie, linee ferroviarie di cui si sta tentando il pieno recupero per renderle visitabili in piena sicurezza.Sono spesso opere ardite dal punto di vista ingegneristico (come Porto Flavia, dotato di un innovativo sistema di imbarco dei minerali, con una feritoia che si apre su una scogliera a picco sul mare, o la vicina Galleria Henry, percorsa da una piccola rete ferroviaria interamente scavata nella roccia), o quasi irreali, nel contesto in cui sono situate (le eleganti ville liberty dei direttori della miniera a Monteponi, ad Ingurtosu o a Montevecchio).E sono anche le zone meno conosciute dal punto di vista turistico, il che significa, comunque, la presenza, a poca distanza, di bellissime spiagge mai eccessivamente affollate, anche in pieno agosto.Se poi volete provare l’emozione di una lunga camminata per gli stretti cunicoli di una vera miniera, il Museo del Carbone, a Carbonia, offre la possibilità di scendere, con visita guidata, a parecchi metri sotto il livello del suolo, e, percorrendo il tunnel, vedere materialmente come nel corso degli anni si siano progressivamente sviluppate le tecniche di estrazione dei minerali.Tornati in superficie, sarà ancora più piacevole sorseggiare un bicchiere di Carignano, il vino tipico del Sulcis, e magari godersi a Nebida un indimenticabile tramonto sul mare, davanti all’imponente scoglio calcareo del Pan di Zucchero.Il team Auto Europe

    Ricerca blog


    Categorie