Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Alamo Rental Car
    Avis Car Rental
    Budget Rental Car
    Dollar Car Rental
    Europcar
    Hertz
    National Car Rental
    Sixt Rent a Car
    Noleggio auto in tutto il mondo

    Ricerca blog


    Categorie

    Ricerca blog in corso......

    Petra - Città antica

    Petra è ricca di storia e di mistero. Le sue rocce di colore rosso, le sue facciate e monumenti intricati non solo vi sbalordiranno con la loro bellezza, ma vi porteranno in un luogo lontano nel tempo, di cui si conosce molto poco.Questo sito archeologico della Giordania è accessibile solo attraverso uno stretto sentiero di montagna o attraverso un canyon lungo circa 1.5 km e profondo fino a 200 metri, il Siq.Vediamo un po’ di storia. Chi erano i Nabatei? Questo popolo misterioso ancora oggi incuriosisce gli storici. Secondo la storia, si tratta di un popolo nomade il cui impero si estendeva in tutto il moderno Yemen, fino al deserto del Sinai. Però nessuno può esserne davvero certo. La caratteristica della storia dei Nabatei che crea le maggiori perplessità è una totale mancanza di testimonianze scritte, nonostante l’alfabetizzazione fosse diffusa. Si narra che quasi ogni individuo, compresi i pastori, potesse leggere e scrivere. Le loro origini, con i loro stile di vita nomade e le rotte commerciali attraverso il deserto, restano un punto oscuro della storia. Lo stile di vita dei Nabatei era nomade di natura e pertando non sorprende che in un primo momento non costruissero nessuna casa, tempio o insediamenti permanenti. O almeno così sembra, perchè Petra, unica città scavata in una roccia e capolavoro di architettura antica, è la loro eredità al mondo.Le notizie sulla città di Rekem si diffusero abbastanza velocemente nel mondo antico, raggiungendo persino la Cina. Questo centro commerciale e capitale dei Nabatei crebbe fino a diventare un punto di incontro per lo scambio di merci occidentali ed orientali e luogo centrale per il commerco. Inoltre, la città ha continuato a prosperare grazie agli sviluppi dei Nabatei, i quali impararono a controllare le fonti di acqua nel deserto, così come a vendere acqua proviente dalle inondazioni dei fiumi. Si stima che circa 30.000 persone vivevano in questa città durante il suo periodo migliore. Annessa all’Impero Romano, il nome della città fu cambiato alla sua versione odierna: Petra, letteralmente “pietra”. Intono al VIII secolo, un devastante terromoto e il cambio delle rotte commerciali hanno contribuito in modo significativo al successivo declino di Petra.La posizione unica in cui si trova Petra, nel mezzo di un canyon nascosto nel deserto, ha fornito la protezione necessaria ai commercianti nel periodo di massimo splendore della città. Una stretta gola, conosciuta con il nome di Siq, creata nel tempo dall’acqua, porta direttamente alla città. Intagliate nella roccia, è possibile vedere una serie di sculture e santuari in tutto il Siq, alcuni dei quali per i viaggiatori diventavano alloggi in cui trascorrere la notte. Alla fine del percorso, la veduta è spettacolare. Alla fine del Siq è presente il monumenro più famoso di Petra: il Khazneh. Questa nota pietra miliare, con la sua imponente facciata scavata nella roccia, è semplicemente magnifica. Impressionante per la sua grandezza, elemento che spiega il perchè Petra sia identificata come un’antica città di giganti, questo monumento è solo uno delle circa 800 strutture a Petra. Curiosamente, solo le facciate, le sculture e le colonne riflettono il disegno elaborato, fortemente influenzato dallo stile architettonico greco, romano ed egiziano. Gli interni, invece, sono completamente privi di ornamenti. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che sono stati utilizzati come tombe per i benestanti e non come abitazioni.Petra è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e rientra anche tra le nuove sette meraviglie del mondo. Per scoprire le altre meraviglie del mondo, clicca qui.

    Ricerca blog


    Categorie