Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Alamo Rental Car
    Avis Car Rental
    Budget Rental Car
    Dollar Car Rental
    Europcar
    Hertz
    National Car Rental
    Sixt Rent a Car
    Noleggio auto in tutto il mondo

    Ricerca blog


    Categorie

    Ricerca blog in corso......

    In Spagna, davanti all'Atlantico

    La regione atlantica della Spagna è una meta turistica frequentata e conosciuta, che, tuttavia, riserva ogni volta piacevoli sorprese.Ottimamente collegata, con agevoli scali a Bilbao, Santander e Santiago, offre al suo visitatore un’immagine inconsueta della Spagna, in cui tradizioni religiose millenarie si mescolano ai recenti interventi di recupero urbano, che hanno letteralmente trasformato Bilbao; e dove a fianco a mai sopite rivendicazioni autonomistiche, che riguardano sia i Paesi Baschi che la confinante Navarra (caratterizzate anche dall’uso di una lingua estremamente complessa, l’euskera, sulle cui origini non esiste una tesi prevalente), troviamo inaspettate influenze celtiche, come negli strumenti musicali tradizionali tipici delle Asturie e della Galizia.Il nostro itinerario non può che partire da Bilbao che, pur non essendo il capoluogo dei Paesi Baschi (tale ruolo spetta a Vitoria-Gasteiz), con i suoi 350.000 abitanti è però la città più popolosa; ed è anche la realtà urbana in cui, forse più che in ogni altra città europea, la mano decisa di alcuni architetti di fama internazionale (Norman Foster per la linea della metropolitana e Frank O. Gehry con il suo Guggenheim Museum), insieme a colossali investimenti, hanno trasformato una anonima città, colpita dalla profonda crisi dell’apparato industriale, in un must per il turista internazionale, con evidenti benefici economici e in ritorno di immagine.Dopo avere ricordato che la vicina (meno di cento km.) Donostia-San Sebastian è stata, ed è ancora oggi, una delle località di villeggiatura più prestigiose della Spagna, e che sarà capitale europea della cultura nel 2016, ci spostiamo in direzione opposta, verso Santander, capoluogo della Cantabria, famosa per le sue università, che richiamano, soprattutto d’estate, migliaia di studenti desiderosi di imparare lo spagnolo, e per le sue belle spiagge.Si prosegue poi, entrando nelle Asturie, per visitare Oviedo, città costellata di splendide chiese medievali e di imponenti palazzi barocchi, a testimonianza dell’importanza strategica che la città ebbe nel corso dei secoli passati; di questa rilevanza è rimasta traccia anche nella famosa università, fondata nel 1608.Riprendendo poi il nostro viaggio per lungo tratto affiancando la costa atlantica, dopo circa 290 km. si arriva a La Coruña, città di quasi 250.000 abitanti, di antica fondazione e caratterizzata dall’imponente Torre di Ercole, costruita dai Romani presumibilmente nel II secolo d.C., che campeggia nello stemma della città ed è stata dichiarata nel 2009 patrimonio dell’umanità dall’Unesco.Ci troviamo in Galizia, terra di forte religiosità, e non è un caso se La Coruña è caratterizzata dalla presenza di numerose chiese di eccellente fattura romanica e barocca, delle quali la più nota è la Chiesa di Santiago.E proprio seguendo il culto di San Giacomo arriviamo dopo circa 75 km., sempre in Galizia, nella tappa conclusiva del nostro itinerario, ma anche nel traguardo del più celebre percorso religioso del mondo: il cammino di Santiago, che termina proprio nella città di Santiago di Compostela.La città, che è fortemente caratterizzata dalla presenza delle migliaia di pellegrini che ogni anno la raggiungono, è dominata dall’imponente Cattedrale, iniziata nel 1075, consacrata nel 1211 e terminata solo nel 1750, dove sono conservate le spoglie dell’apostolo Giacomo, che sarebbero state miracolosamente rinvenute nel IX secolo proprio nel luogo dove fu poi eretta la cattedrale.Qui si conclude il nostro itinerario, in una città relativamente piccola (circa 100.000 abitanti) che però da secoli rappresenta un luogo d’incontro di pellegrini, non necessariamente spinti dalla religione, che da tutto il mondo si incontrano in un luogo incantevole, protetto dall’Unesco sin dal 1985.Grazie anche alla buona rete viaria che collega tutti i punti del nostro itinerario, con un noleggio auto si può programmare un viaggio tagliato su misura secondo le proprie esigenze, sia per chi vuole vedere tante cose in breve tempo, sia per chi, avendone la possibilità, vuole affrontare questo percorso in tutto relax, concedendosi divagazioni e percorsi alternativi in questa parte della Spagna che non smette di fornire al turista piacevoli e inaspettate sorprese.Il team Auto Europe

    Ricerca blog


    Categorie