Auto Europe

  • ITALIA
  • Contatta i nostri specialisti
    iCommunicator Voice Over IP
    Noleggio auto in tutto il mondo
    Fornitore
    Fornitore
    Fornitore
    Fornitore
    Fornitore
    Fornitore
    Fornitore
    Fornitore
    Noleggio auto in tutto il mondo

    Categorie

    Multa con l'autonoleggio: come comportarsi?

    Gli spostamenti in auto durante le vacanze sono un modo per ottimizzare il tempo a disposizione e poter visitare tutte le tappe del viaggio pianificato, ed è anche il sistema migliore per poter girare comodamente senza l’ingombro dei bagagli o l’assillo di cercare un mezzo di trasporto pubblico che ci conduca fino a destinazione. Quando siamo alla guida di un’auto su strada è però sempre fondamentale osservare il regolamento stradale; ogni piccolo strappo alla regola può costare caro: nel migliore dei casi, con il pagamento di una somma di denaro, fino ad arrivare alla sottrazione di punti dalla patente o il ritiro della patente stessa.Ai nostri clienti che noleggiano un’auto consigliamo sempre di prestare la massima attenzione alla guida e di essere ligi nell’osservazione delle regole stradali, per non incappare in una multa che potrebbe rovinargli le vacanze.Se siete all’estero e ricevete una multa che vi viene consegnata sul posto è bene non rimandare, ma pagare subito.Pensiamo alla classica multa trovata sul parabrezza per un divieto di sosta in Spagna, o se siete fermati e multati dalla polizia locale sulle autostrade dell'Ungheria per la mancanza della “vignetta”. Una volta ritornati in Italia, infatti, potreste avere il problema di non sapere come versare il valore della multa, dato che le indicazioni per il pagamento riportate sulla contravvenzione possono essere valide solo a livello nazionale e dall’estero potrebbe essere difficoltoso saldare il proprio debito. Inoltre, il rischio è vedersi aumentare i costi, perché nel caso in cui il pagamento sia ritardato e la multa arrivi anche all’autonoleggiatore, questi vi addebiterà anche un costo di servizio.È vero che gran parte delle contravvenzioni che vengono ricevute dalle società di noleggio sono violazioni del codice della strada che il guidatore commette mentre è alla guida e di cui, talvolta, neanche si accorge o che comprende di aver commesso troppo tardi. Pensiamo, ad esempio, al superamento dei limiti di velocità in Germania che spesso nei centri abitati sono molto più bassi di quelli normalmente vigenti in Italia, oppure la multa per essere entrato in una zona a traffico limitato di una città che si conosce poco.Fatto sta che, pur non avendo commesso l’infrazione con la propria auto, in quanto avete noleggiato un’auto in Italia o all’estero, questo non vi metterà al riparo dal ricevere la relativa multa. Infatti, sarà la compagnia di noleggio a ricevere la contravvenzione per l’infrazione e in quel momento sarà obbligata a trasmettere tutte le informazioni registrate dai documenti del guidatore (patente e carta d’identità) direttamente alle autorità competenti che provvederanno a recapitare la multa al guidatore negligente.Inoltre, la società di noleggio non vi risparmierà di certo il fastidio che gli avete procurato con la vostra incuria al volante, e vi addebiterà, direttamente sulla carta di credito rilasciata per la cauzione del veicolo, una spesa amministrativa extra.La spesa amministrativa richiesta dalla compagnia di noleggio può variare da Paese a Paese, ma anche, e soprattutto, da autonoleggiatore ad autonoleggiatore; di seguito, vi forniamo alcuni esempi, distinti per Paese, in cui la tassa amministrativa è ricavata dalla media del costo richiesto dalle singole compagnie di noleggio auto; in tale importo è compreso anche il costo dell’IVA:Spagna - 40€Portogallo - 35€Germania - 22€Francia - 35€Olanda - 30€Svizzera - 45 CHFCome avrete avuto modo di appurare, la tassa è tutt’altro che economica, soprattutto se sommata al costo della multa: entrambe possono far lievitare decisamente la spesa della vostra vacanza…..Per questo motivo, il nostro consiglio è mantenere sempre una guida corretta, rispettare la segnaletica stradale e i divieti di parcheggio: molti guidatori continuano a pensare che, trovandosi all’estero, non riceveranno mai la contravvenzione una volta giunti in Italia. Ma l’esperienza del nostro blog smentisce decisamente questa falsa convinzione! Cliccate qui per approfondimenti!

    Categorie

    Migliora la tua esperienza

    Stai utilizzando un browser che non supportiamo. Per favore aggiorna il browser per migliorare la tua navigazione e la tua sicurezza.

    Ti suggeriamo di utilizzare l'ultima versione di Chrome o Firefox